Perchè AdSense Non Ti Farà Mai Diventare Ricco

Quando decidi di monetizzare un blog e inizi a fare un po’ di ricerca sui possibili modi di farlo troverai tanti consigli di gente che si proclama esperta in questo campo. E la prima cosa che suggeriscono tutti è AdSense. Ma è davvero il modo migliore e più veloce di monetizzare un blog? Vediamo…

Cos’è AdSense?

AdSense è il programma di Google che va di pari passo con AdWord. Con Adword le aziende pagano Google per mostrare i loro annunci pubblicitari. Con AdSense Google paga i possessori di blog per mostrare questi banner. Se ti registri con AdSense diventi “publisher di Google” ed entri a far parte di un network di blog e siti web che si rendono disponibili per mostrare pubblicità. Puoi mettere a disposizione uno, due o più spazi sul tuo blog. Puoi decidere le dimensioni del banner, e quando vuoi mostrarli (per esempio puoi disattivarli per un periodo se lo desideri).

Registrarsi su AdSense è gratuito, e questo è il motivo principale per cui viene consigliato per partire: non ci sono rischi. D’altro lato, basso rischio di solito significa anche basso guadagno, e purtroppo AdSense non ti farà diventare milionario in una notte. La domanda successiva infatti è: quanto posso guadagnare con AdSense?

Quanto posso guadagnare con AdSense?

Quanto si può veramente guadagnare con AdSense? Se trovi qualcuno online che dice di aver fatto i milioni con AdSense, sta mentendo spudoratamente. Gli unici siti che fanno veramente soldi con AdSense sono quelli che hanno migliaia di visite al giorno. Non mille o duemila visite, intendo molte migliaia.

Ho installato AdSense sul mio blog TranslatorThoughts e questo è quello che ho guadagnato in 4 mesi:

Guadagnare con AdSense

Sì esatto, 3,34 £ in 4 mesi. Certo, il mio sito non riceve migliaia di visite, e inoltre nel corso di questi 4 mesi ho spesso interrotto il programma per fare degli esperimenti. Ricorda inoltre che non sono tanto le visite che contano quanto i clic. AdSense è un programma “Pay Per Click” o PPC. Come dice la parola, vieni pagato per ogni clic. In alto puoi vedere i dati: 25 clic mi hanno fatto guadagnare 3,34 £, con un guadagno medio di 0,14 £. In realtà il guadagno di ogni clic è diverso, e dipende da un complicato calcolo che fa Google per decidere quanto far pagare l’advertiser (ovvero la persona che paga Google per fare pubblicità). A volte un clic viene pagato 60 cent, a volte 5 cent, a volte 1 cent.

Che tipo di annuncio comparirà sul mio blog?

Ci sono due gruppi di annunci: testo e banner (o display ads). Quando crei un nuovo annuncio puoi scegliere tu se mostrare annunci pubblicitari con testo, con immagini o entrambe le opzioni:

Display_o_testo

 

 

Gli annunci di testo vanno bene se vuoi integrare l’annuncio nel corpo degli articoli, cioè inserirli negli articoli stessi. In questo modo l’annuncio si mischia al testo è il risultato è…ok, non bellissimo, ma accettabile.

I banner invece sono pure immagini:

Banner

 

AdSense sì, AdSense no

A questo punto la domanda finale: inizio ad usare AdSense o no? La mia risposta è: se hai un blog che non stai monetizzando in nessun altro modo, inizia con AdSense. Ma non tanto per il guadagno in sè (che appunto, non supererà i pochi euro). Registrati su AdSense per provare l’emozione del tuo primo guadagno online. Guadagnare su internet è fantastico. C’è tantissimo da imparare, molta informazione e molta confusione. Per guadagnare online dovrai usare un po’ di creatività e sperimentare molto, quindi prima parti meglio è. Se parti con AdSense ottieni un vantaggio immediato: hai fatto il primo passo in quella direzione. Quando accedi al tuo account e vedi quei pochi centesimi che non c’erano la sera prima senti un brivido e ti dici: “ma allora è possibile!” e vorrai sperimentare di più. Dopo pochi mesi probabilmente ti stancherai di AdSense e lo toglierai dal tuo blog. Ma avrai imparato una lezione importante: guadagnare su internet non è facile, ma è possibile. Ora continua a sperimentare fino a che non trovi ciò che più si adatta al tuo blog. Detto ciò, tieni presente che un blog non è la struttura migliore per guadagnare: nasce per comunicare in modo gratuito, quindi se durante il tuo percorso vorrai costruire un vero business online dovrai integrare il tuo blog con altre strutture (un forum, una community, un sito di e-commerce o altro) o creare un altro tipo di piattaforma.

5 Comments

  1. Alessandro Stazi April 30, 2014

    Splendido articolo Chiara. Io e mia moglie, io con il mio blog e lei con il suo (ma ora ne ha 2), con AdSense tiriamo su una somma che ci consente di fare 3/4 cene all’anno, in un buon ristorante, ma nulla di più. Ma come dici tu, non si apre un blog per diventare ricchi, ci sono altre strade. Ciao.

    Reply
    • Chiara Grassilli April 30, 2014

      Ciao Alessandro,
      grazie del tuo commento, mi conferma che AdSense non è proprio una macchina da soldi, almeno fino a che non hai migliaia e migliaia di visite al giorno…
      Un blog è utile per condividere le tue idee, ma non per fare soldi.
      Un abbraccio

      Reply
  2. ennio May 4, 2015

    La veritá e che se Adsense fosse piú trasparente nei confronti degli utenti, sarebbe un buon programma per monetizzare, ma purtroppo si vede da un miglio lontanto che il programma é truccato ti frenano i guadagni e quello che ti spetta lo prendono loro….Adsense fa parte di google quindi per ora é intoccabile, ma vi faró vedere che quando google perderá di potenza uscirá tutta la squallida verità alla luce….per me é da evitare Adsense é una truffa al 98%

    Reply
    • Chiara Grassilli May 17, 2015

      Ciao Ennio,
      non so se Adsense sia una truffa o meno. Conosco persone che ci fanno dei buoni guadagni, ma questo succede principalmente perchè hanno molto traffico. In mancanza di traffico, o con un traffico modesto, Adsense non è il programma migliore per monetizzare un sito. Meglio sarebbe promuovere un’azienda specifica tramite un accordo diretto, oppure l’affiliate marketing. In Italia però l’affiliate marketing è spesso molto “spammoso”. Qualunque forma di monetizzazione dovrebbe prima di tutto rispettare gli utenti.

      Reply
      • Ennio June 29, 2015

        Ciao Chiara, hai ragione in molti fanno buoni guadagni, ma semplicemente perchè a questi molti gli fa guadagnare il dovuto e non li frega, perchè se volesse fregare tutti probabilmente chiderebbe battenti. Sono sicuro che il 30-40% dei guadagni Google Adsense provengono da truffe fatte ai publisher: a chi non da il dovuto(come nel tuo caso), a chi banna l’account prima della soglia di pagamento, a chi non conta le impression, nel senso che su 100 visite te ne conta 50 e si frega i relativi clic, ecc ecc. moltiplica il tutto in scala mondiale è si arriva a cifre “rubate” esorbitanti.
        Lo ripeto, arriverà il momento in cui finirà il monopolio Google e sapremo la verità, ma sono già in molti ad aver capito che dietro la “scritta colorata” da bravi ragazzi si nasconde una multinazionale senza scupoli!!!
        Ciao

        Reply

Leave a Reply

ToTop
%d bloggers like this: